ÇáÊÖÇãä ãÚ ÝáÓØíä æÅÍíÇÁ ÐßÑì ÇáäßÈÉ Ýí ÇíØÇáíÇ

65° ANNIVERSARIO DELLA NAKBA

.

La Giornata è organizzata al fine di commemorare la Nakba (Catastrofe) del popolo palestinese del 1948 e riaffermare il principio del Diritto al Ritorno, come sancito dalla risoluzione 194 delle Nazioni Unite. L’evento prevede, oltre alla proiezione del documentario Jaffa – La meccanica dell’arancia del regista israeliano Eyal Sivan, gli interventi di Laura Tocco dell’Università di Cagliari e di Simone Ogno, studiosi della storia del Vicino oriente e del conflitto israelo-palestinese. Giuseppe Pusceddu, dell’Associazione Amicizia Sardegna Palestina, introdurrà e coordinerà l’incontro.

Il documentario Jaffa-La meccanica dell’arancia parla di Jaffa, città occupata nel maggio 1948 e in gran parte demolita subito dopo. La maggior parte della popolazione, 50.000 persone, fu spinta in mare. Ora «Jaffa» è anche un marchio israeliano dei pompelmi e delle arance palestinesi. Il documentario descrive lo sfruttamento delle risorse, la «meccanica dell’arancia», e l’occupazione della Palestina attraverso filmati d’epoca e interviste a persone comuni oppure a personaggi della cultura, intellettuali e storici, sia israeliani che palestinesi.

Tutta l’opera cinematografica di Eyal Sivan - più di 15 film – è incentrata sulla società israeliana e sul conflitto israelo-palestinese. Poiché Sivan si oppone pacificamente alla politica israeliana nei confronti dei palestinesi, si è sempre sforzato di agire in modo indipendente affinché non vi sia nessuna ambiguità. Infatti egli non ha mai beneficiato di alcun supporto ufficiale israeliano, modo tale da evitare di essere strumentalizzato.

L’evento è organizzato dal Comitato studentesco “Amici Palestina libera”, in collaborazione con l’Associazione “Amicizia Sardegna Palestina” e con il comitato accreditato dell’Ersu.

 

 

 

 

 

 

 

 

ÇáÚæÏÉ Çáì ÇáÕÝÍÉ ÇáÑÆíÓíÉ

safsaf.org - 08-05-2013